Team, drużyna, equipo, takim:
facciamo squadra in tutte le lingue

Questi siamo noi: volti, ruoli, lingue e passioni

Professionisti specializzati di settore, provenienti dal mondo della traduzione e dell’interpretariato.

Ogni lingua evolve nel corso degli anni, perché costantemente plasmata e modificata dalle stesse persone che la parlano. Per questo, il nostro team è regolarmente aggiornato e formato, sia in ambito linguistico e delle diverse aree della terminologia settoriale, sia in materia di traduzione assistita, project management e gestione di banche dati terminologiche.

Stefano Gualdi

Stefano Gualdi

Managing Director, Administration & HR

Nel cuore: una moka, il pennello da barba di mio padre, due figli gemelli, l’arte contemporanea, la cucina modenese.

Parlo inglese e tedesco.

Antonella Abbati

Antonella Abbati

Managing Director, ICT

In valigia: le scarpe da trekking, i sentieri della prossima montagna, la saggezza di Tiziano Terzani, la passione per il Volley Modena, l’amore per Trudy (il mio labrador).

Parlo inglese e tedesco.

Paola Modica

Paola Modica

Managing Director, Sales & Marketing

In valigia: gli sci, il mio albero di carrubo, uno zaino, l’affetto per i miei figli, la passione per Sergei Polunin.

Parlo inglese e tedesco.

Stefano Cavalieri

Stefano Cavalieri

Operations & QA Manager

In valigia: la mappa di New York, tutti i miei Friends (anche quelli della serie Tv), la ciotola del mio bulldog francese Stewie, l’Inter del Triplete e “L’attimo fuggente” (che sono quasi la stessa cosa).

Parlo inglese e francese.

Grazia Devincenzi

Grazia Devincenzi

Business Development Manager

Nel cuore: la macchina del tempo, lo humor inglese (con sorriso sincero), un concerto al Ronnie Scott’s, lo scialle flamenco e un caffè ristretto, un mazzo di fiori freschi e il tramonto su Es Vedrá.

Parlo inglese e spagnolo.

Maria Rosa Solieri

Maria Rosa Solieri

Administration

In valigia: la mia Mug personale, i bastoni da nordic walking, la locandina di Forrest Gump, un libro di mandala da colorare.

Parlo inglese.

Sara Belletti

Sara Belletti

Project Manager

In valigia: il tempo per fare yoga, la mappa (e i valori) dell’Europa, il guinzaglio del mio Labrador, l’amore per la Puglia e quello per la lingua tedesca.

Parlo inglese e tedesco.

Aleksandra Cerovac

Aleksandra Cerovac

Office Assistant

Nella sacca: tutto Alan Ford, i romanzi di Asimov e quelli dei Wu Ming, l’amore per Escher e quello per la mia Jugoslavia.

Parlo tedesco, inglese, serbo, croato e bosniaco.

Valentina Fili

Valentina Fili

DTP Specialist

Nello zaino: le foto della mia famiglia, il mio computer, la prossima vacanza al mare, il film “Matrix”, il poster di Roger Federer e un matterello.

Parlo inglese.

Stefania Nemisti

Stefania Nemisti

Key Account Manager

In valigia: gli orecchini, la pashmina, il mio diario, la penna blu per scrivere la mia to-do-list e quella rossa per flaggarla.

Parlo inglese e tedesco.

Antonella Liccati

Antonella Liccati

Key Account Assistant

Nella borsa: tutti i miei anelli, una crema per le mani, gli occhiali, l’amore per i gatti e le sciarpe per prendere il vento.

Parlo tedesco e inglese.

Daniela Furini

Daniela Furini

Key Account Manager

Nello zaino: LaMicia e Piciacco (i miei due gatti), un’agenda su cui non scrivere, pennelli e acquerelli, il miglior disco dei Radiohead e tutto il Portogallo.

Parlo inglese, spagnolo e portoghese.

Carlotta Abbati Verzani

Carlotta Abbati Verzani

Technology Integration Solutions

Nel borsone: una palla da volley, la mappa di l’Avana, il guinzaglio del cane, un vino sincero e una corda per arrampicare.

Parlo inglese e tedesco.

Elisa Antinori

Elisa Antinori

Project Manager & Revisor

In mente: “L’attimo fuggente”, una pila di libri, un diario da scrivere, le mie scarpe da corsa (immancabilmente Brooks), la bicicletta, i miei affetti.

Parlo inglese e tedesco.

Vera Roncaglia

Vera Roncaglia

Project Manager & Revisor

Nello zaino: una borsetta da riempire, il decaffeinato, le lenti e la matita per gli occhi, Pina Bausch e la pasta come la fanno a Roma.

Parlo inglese e francese.

Fiorella Alessi

Fiorella Alessi

Project Manager & Revisor

Nello zaino: gli auricolari, la mia macchina fotografica, dei tulipani, i libri di Elena Ferrante.

Parlo inglese e tedesco.

Laura Lotito

Laura Lotito

Project Manager & Revisor

Nel borsone: gli auricolari pieni di folk music, quel treno sul binario 9 e 3/4, una finestra da cui guardare il Milan e uno schermo che trasmette sempre “Love actually”.

Parlo inglese e tedesco.

Matteo Cardi

Matteo Cardi

Project Manager & Revisor

Nello zaino: una matita, gli auricolari, il cuore bianconero, Propaganda Live, il Kindle pieno di libri e il biglietto per il prossimo viaggio.

Parlo francese, tedesco e inglese.

Angela Amatulli

Angela Amatulli

Project Manager & Revisor

In agenda: il tappetino per yoga, le scarpette da ballo, gli occhiali da sole, la Lonely Planet, gli Afterhours e una vacanza in Polinesia (possibilmente con Ryan Gosling).

Parlo inglese e tedesco.

Lisa Laus

Lisa Laus

Project Manager & Revisor

Nel cuore: la magia di Bologna, tutte le strade che portano al mare, il tappetino per fare yoga, l’amore per i miei cani e le scarpe per ballare il tango.

Parlo inglese e tedesco.

Giulia Marcassoli

Giulia Marcassoli

Project Manager & Revisor

In valigia: un piccolo telescopio, gli scarponi da montagna, Blues Brothers al cinema, un concerto dei Radiohead allo stadio, gli amici di Bergamo.

Parlo inglese e tedesco.

Mattia Brizzi

Mattia Brizzi

Project Manager & Revisor

In borsa: le scarpe da spinning, un paio di auricolari, l’energia di Armin van Buuren e il tè freddo al limone come lo bevo solo in Svizzera.
Parlo francese, tedesco e inglese.

Jessica Marzani

Jessica Marzani

Project Manager & Revisor

In valigia: un biglietto aereo per una capitale europea, una foto di Ginjinha (gattina dal nome impronunciabile), il mio quaderno di ricette, le scarpe da trekking e i tramonti di Praga.
Parlo inglese, russo, ceco, portoghese.

Antonella Esposito

Antonella Esposito

Translator & Revisor

In valigia: un libro e una tazza di tè, penne di tutti i colori, gli auricolari, il profumo di una torta appena sfornata, la magia dell’Irlanda e delle nuvole osservate da un aereo in volo.
Parlo inglese e tedesco.

Michela Rigonat

Michela Rigonat

Project Manager & Revisor

In valigia: uno spartito di Bach, le ginocchiere da pallavolo, un libro da leggere sulle rive del Weser a Brema e l’essenza cosmopolita di Trieste.
Parlo tedesco e inglese

Irene Scarabelli

Irene Scarabelli

Multimedia Specialist

Nello zaino: le Birkenstock, il mio cane Lula, tutti i miei make up, il libro “Mattatoio n° 5”, Amélie e tutto il suo mondo.

Parlo inglese.

Susanna Ferretti

Susanna Ferretti

Multimedia Consultant

Nel cassetto: i miei libri, le foto dei miei viaggi passati e i progetti per i prossimi, tutto il cinema e il teatro che possono stare in un cassetto.

Parlo inglese e francese.

Silvia Sartorello

Silvia Sartorello

Business Development
Consultant

In valigia: la voglia di correre, la mia bicicletta, lo stile di Chanel, “Pride and prejudice” e “La casa de los espiritus”.

Parlo francese.

Raffaele Marmiroli

Raffaele Marmiroli

IT System Administration
Consultant

Nello zaino: il libro che non mi stanca mai, gli scarponi Meindl di cuoio, il surf rosso con la striscia bianca, un tin whistle irlandese e una conchiglia di St. Jacques.

Parlo inglese.

Carlo Verzani

Carlo Verzani

IT System
Consultant

Nella borsa: il mio Mac, la moto per muoversi, le scarpe per camminare e la macchina per scattare, l’amore per il judo e un pezzo di Islanda.

Parlo inglese.

Il mondo è come un libro e chi non viaggia ne conosce una pagina soltanto.

Sant’Agostino