Gallese (CY)

Famiglia: CELTICA

Alfabeto: LATINO

gallese

La lingua gallese, detta cymraeg o cimirico (da Cymru, “Galles”) dai suoi parlanti, è conosciuta come idioma celtico insulare appartenente al gruppo britannico. Presenta somiglianze anche con l’irlandese e il bretone e, come le altre lingue celtiche, fa parte della famiglia indo-europea.

È la lingua originaria del Galles ed è la più diffusa delle lingue celtiche.

In Gran Bretagna è parlata soprattutto nelle aree meno urbanizzate del nord e dell’ovest del Galles, come Denbighshire, Gwynedd Merioneth, Carmarthenshire, Anglesey, Nord Pembrokeshire, Ceredigion, e in parte del Glamorgan occidentale. È diffusa anche in alcune comunità dell’Argentina, dell’Australia e degli Stati Uniti.

Il gallese ha sempre avuto un ruolo minoritario rispetto all’inglese, e solo nel 2011 è stato riconosciuto come lingua ufficiale in Galles.

Durante il XX secolo si è sviluppato un movimento a sostegno della conservazione di questa lingua, promosso dalla Cymdeithas yr Iaith Gymraeg, la Società per la lingua gallese e da organizzazioni politiche nazionaliste come il Plaid Cymru. Tali organizzazioni hanno preservato il gallese dall’estinzione e ancora oggi si battono per mantenere vitale questa lingua.

Inoltre molti giornali locali sono stampati in gallese, alcuni programmi radiofonici vengono trasmessi in questa lingua, ed esiste persino una popolare rete televisiva che usa il gallese nelle sue trasmissioni.

Tuttavia, soltanto 600.000 persone in Galles oggi parlano gallese, vale a dire il venti per cento degli abitanti. La scelta della lingua dipende spesso dall’argomento di conversazione, nonché dall’età e dall’ambito sociale in cui vivono i parlanti

Come tutte le lingue celtiche moderne, anche il gallese si serve dell’alfabeto latino ed è caratterizzato da 28 segni, tra cui otto digrammi, considerati lettere a sé stanti.

La grafia è fonetica: ciò significa che i singoli suoni della lingua sono rappresentati in modo non ambiguo. I parlanti gallesi dunque sanno quasi sempre pronunciare anche parole che non hanno mai visto prima.

Il gallese possiede solo due generi, maschile e femminile. Le parole sono accentate sulla penultima sillaba e hanno un’intonazione caratteristica.

Come il bretone, anche il gallese ha perso molte desinenze di caso nei nomi; la flessione dei verbi, invece, risulta particolarmente complicata.

Attualmente il gallese ha una varietà settentrionale e una meridionale, e i dialetti identificati come gallesi sono ben quaranta.

FAQ
Esistono in gallese dei caratteri speciali che potrebbero dare problemi di visualizzazione?
No, la lingua si basa sull’alfabeto latino e non dà problemi di visualizzazione.

Gallese (CY) ultima modifica: 2017-08-02T08:00:15+00:00 da interlanguage.it