Qualità e certificazioni

Gli obiettivi primari del nostro team sono la qualità del servizio offerto e la conseguente soddisfazione del cliente.

In quest’ottica, nel 1998 le norme ISO 9001 e UNI 10574 ci hanno guidato verso la definizione del nostro Sistema Qualità e la redazione delle procedure; nel 2001, interlanguage è uno dei primi Centri di traduzione in Italia a ottenere la doppia certificazione del Sistema di Qualità e del Servizio di Traduzione e Interpretariato.

Nel 2016, il nostro è tra i primi centri di traduzione italiani a certificarsi in base alle nuove versioni delle norme UNI EN ISO 9001:2015 e UNI EN ISO 17100:2015.

Attualmente le certificazioni in nostro possesso sono le seguenti:

CERTIFICAZIONE UNI EN ISO 9001:2015iso_9001_2015

Rispetto alla precedente edizione della norma ISO 9001:2008, la nuova versione 2015 adotta un metodo di gestione dei processi focalizzato su sviluppo, attuazione e miglioramento dell’efficacia del sistema, semplificazione documentale, una più immediata applicazione della norma al settore dei servizi e un nuovo approccio nell’identificazione dei rischi nei processi aziendali.

 

iso_17100_2015CERTIFICAZIONE UNI EN ISO 17100:2015

La norma UNI EN ISO 17100 riguarda i processi e i flussi di lavoro utilizzati nei progetti di traduzione, la comunicazione fornitore/cliente e il trattamento dei documenti e delle informazioni. Stabilisce inoltre le competenze che devono avere traduttori, revisori e project manager e si sofferma sull’importanza dello sviluppo professionale e della formazione continua.

La norma esclude espressamente la traduzione automatica.

 

CERTIFICAZIONE UNI 10574:2007  uni_10574_2007

È la norma italiana che definisce il solo Servizio di Interpretariato, sia esso simultaneo, consecutivo, sottovoce o di trattativa. Il processo deve prevedere una fase di progettazione e preparazione del contratto, una fase di erogazione del servizio e una fase di controllo.

Anche in questo caso la norma stabilisce i requisiti linguistici e tecnici richiesti all’interprete e al responsabile presso il centro che fornisce il servizio.